Spazio: sarà europeo il modulo che riporterà l'uomo sulla Luna

Spazio: sarà europeo il modulo che riporterà l'uomo sulla Luna

L'Agenzia spaziale europea (ESA) ha firmato un contratto con Airbus per costruire il terzo modulo di servizio europeo per il veicolo spaziale Orion della NASA che traghetterà i prossimi astronauti sul satellite del pianeta terra.

missione luna esa nasa

E' ufficiale: quando gli astronauti atterreranno sulla Luna nel 2024, ci arriveranno con l'aiuto del Modulo di servizio europeo. L'Agenzia spaziale europea (ESA) ha firmato un contratto con Airbus per costruire il terzo modulo di servizio europeo per il veicolo spaziale Orion della NASA che traghetterà i prossimi astronauti per sbarcare sulla Luna. Il direttore dell'Esplorazione umana e robotica dell'ESA, David Parker, ha dichiarato: "Stipulando questo accordo, stiamo nuovamente dimostrando che l'Europa è un partner forte e affidabile in Artemis (il programma della Nasa che porterà, l'uomo di nuovo sulla Luna).

Il modulo di servizio europeo rappresenta un contributo cruciale a questo, consentendo la ricerca scientifica, lo sviluppo di tecnologie chiave e la cooperazione internazionale - ispirando missioni che espandono la presenza dell'umanità al di là dell'orbita terrestre bassa. In ogni modulo di servizio europeo vengono utilizzate oltre 20.000 parti e componenti, da apparecchiature elettriche a motori, pannelli solari, serbatoi di carburante ed elementi di supporto vitale per gli astronauti, nonche' circa 12 chilometri di cavi."Il nostro know-how e la nostra competenza ci consentiranno di continuare a facilitare le future missioni della Luna attraverso partnership internazionali", afferma Andreas Hammer, Head of Space Exloration di Airbus. 

missione luna esa nasa
Esa European service module

"Lavorando insieme ai nostri clienti ESA e NASA e al nostro partner industriale Lockheed Martin, ora abbiamo una base di pianificazione affidabile per le prime tre missioni lunari. Questo contratto e' un sostegno dell'approccio comune che combina il meglio delle tecnologie spaziali europee e americane", ha aggiunto.

Lo sviluppo e la costruzione hanno attinto all'esperienza nella costruzione dei veicoli a trasferimento automatico che sono volati alla Stazione Spaziale Internazionale con consegne regolari di apparecchiature di prova, pezzi di ricambio, cibo, aria, acqua e carburante. Orion ha le dimensioni di una piccola casa con l'European Service Module che occupa il primo piano a quattro metri di diametro e altezza. Ha quattro ali solari che si estendono per 19 m di larghezza per generare energia sufficiente per alimentare due famiglie. Trasporta 8,6 tonnellate di carburante per alimentare il motore principale di Orione e 32 propulsori piu' piccoli che lo terranno sulla rotta verso la Luna e alimenteranno il ritorno a casa sulla Terra.

Il primo modulo di servizio europeo viene consegnato alla NASA presso il loro Kennedy Space Center per un lancio senza equipaggio il prossimo anno, e il secondo è  in produzione presso la sala di integrazione Airbus a Brema, in Germania.