La frattura di Halloween sta per generare un nuovo mega iceberg in Antartide

I satelliti Copernicus Sentinel-1 dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) permettono di apprezzare la considerevole variazione di due crepe

mega icerberg antartide frattura halloween
Credits for gif: contains modified Copernicus Sentinel data (2016-19), processed by ESA

Una nuova gigantesca lastra di ghiaccio si sta per staccare dalla piattaforma di ghiaccio Brunt nella sezione Antartica del Mare di Weddell per effetto dell’ampliamento della “Frattura di Halloween”. La nuova piattaforma non è grande come quella che nel 2017 diede vita all’Iceberg Larsen C, ma ha comunque dimensioni ragguardevoli paragonabili a quelli dell’intera area metropolitana di Londra.

I satelliti Copernicus Sentinel-1 dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) negli ultimi anni hanno continuamente tenuto sotto osservazione l’area e ora le immagini raccolte dalle loro antenne radar permettono di apprezzare la considerevole variazione di due crepe - una a Nord e l’altra più a Sud - che ora sono separate solo da pochi chilometri.

La crepa che si trova nella sezione settentrionale della lastra si chiama Cham, mentre l’altra, che è stata scoperta per la prima volta il 31 ottobre 2016 è stata battezzata “Frattura di Halloween”.  Il crepaccio Cham è stato osservato da oltre 25 anni tuttavia è dal 2012 che sono state osservate dinamiche più attive delle masse di ghiaccio. I ricercatori dell’Esa non sanno quando le due crepe della piattaforma di ghiaccio si incontreranno, ma hanno intanto restituito una animazione che mostra la dinamica in atto e spiega, con chiara evidenza il processo che porterà alla nascita di questo nuovo iceberg.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it