Le dieci regole per pillola e mestruazioni

Le dieci regole per pillola e mestruazioni
Pillola anticocezionale

Roma - "Le mestruazioni che si presentano se si assume la pillola non sono vere mestruazioni. Quando John Rock negli anni '50 inizio' a lavorare a quella che oggi familiarmente chiamiamo 'pillola', cerco' di seguire i dettami di Madre Natura, e si invento' una finta mestruazione, provocata esclusivamente dalla sospensione improvvisa degli ormoni contenuti nel farmaco". Questa e' solo una delle informazioni che la Societa' italiana della contraccezione (Sic) ha diffuso nel nuovo decalogo "Dieci cose da sapere su pillola e mestruazioni". "Il nostro obiettivo - ha spiegato Annibale Volpe, past president della Sic - e' quello di demolire i falsi miti legati al sanguinamento in fase di contraccezione ormonale. Molte donne pensano ancora che piu' mestruazioni si hanno, piu' si e' in buona salute. Il gentil sesso spesso ignora che a oggi il numero di gravidanze per ogni donna si e' ridotto enormemente, ma che il loro corpo non si e' ancora adattato al cambiamento: avere meno cicli significa solamente non incappare in alcuni disturbi di salute specifici, quali, per esempio, emicrania endometriosi". Inoltre, il decalogo chiarisce anche la differenza tra il ciclo mestruale "naturale" e quello provocato dalla pillola. "Lo scopo delle mestruazioni - ha detto Volpe - e' di creare un ambiente favorevole all'impianto dell'embrione. Di contro, la pillola mette a riposo completamente le ovaie e, grazie agli ormoni contenuta in essa, la mucosa uterina continua a crescere finche', alla sospensione mensile del contraccettivo, si sfalda".