Yara: medico legale, mori' stessa sera della scomparsa

(AGI) - Bergamo, 7 ott. - Drammatica udienza stamattina delprocesso a Massimo Bossetti, accusato dell'omicidio di YaraGambirasio. Oggi e' stata ascoltata Cristina Cattaneo, ilmedico legale che ha eseguito l'autopsia sulla vittima. Ilmedico ha presentato le immagini del corpo della vittima almomento del ritrovamento e nel corso dell'autopsia. Le fotoerano talmente forte che e' stato deciso di allontanare ilpubblico dalla sala. La professoressa Cattaneo ha dichiaratoche Yara mori' la sera stessa della scomparsa, il 26 novembre2010, e il suo corpo rimase "in via di elevata probabilita' nelcampo di Chignolo d'lsola dal

(AGI) - Bergamo, 7 ott. - Drammatica udienza stamattina delprocesso a Massimo Bossetti, accusato dell'omicidio di YaraGambirasio. Oggi e' stata ascoltata Cristina Cattaneo, ilmedico legale che ha eseguito l'autopsia sulla vittima. Ilmedico ha presentato le immagini del corpo della vittima almomento del ritrovamento e nel corso dell'autopsia. Le fotoerano talmente forte che e' stato deciso di allontanare ilpubblico dalla sala. La professoressa Cattaneo ha dichiaratoche Yara mori' la sera stessa della scomparsa, il 26 novembre2010, e il suo corpo rimase "in via di elevata probabilita' nelcampo di Chignolo d'lsola dal momento della sua morte almomento del ritrovamento". Nella mano destra sono statiritrovati arbusti di quella zona, e spine tipiche di quel campoerano su corpo, vestiti, e sul braccialetto di stoffa. Sugliabiti e nei bronchi c'erano tracce di calce, che venivanoprobabilmente dalla permanenza in un determinato luogo. Ildecesso avvenne pero' diverse ore dopo il rapimento, intornoalla mezzanotte o nelle prime ore del giorno successivo. Non e'possibile pero' accertarne l'esatta causa per il cattivo statodi conservazione della salma, ma ci sarebbe stata una concausatra le lesioni, i tagli, le contusioni e dall'ipotermia. Laragazzina non sarebbe stato narcotizzata, non si sarebbe difesae nemmeno trascinata nel campo. Aveva pero' tagli ancheprofondi alle gambe, e alla gola, che "hanno prodottosanguinamento e dolore". Tagli inferti mentre la ragazzina eravestita e fatti con una lama affilata, maneggiata con moltasicurezza, tanto che ha un taglio che va da lato a lato dellagola, che sfiora la trachea senza reciderla. Non sono stateevidenziate tracce di di violenza sessuale. (AGI).