Tutti in piedi ad applaudire Muti al Festival Abu Dhabi

(AGI) - Abu Dhabi, 26 mar. - Ad Abu Dhabi, tutti in piedi adapplaudire Riccardo Muti che ieri sera, sulle note diBeethoven, ha diretto la violinista Anne-Sophie Mutter el'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, da lui fondata ecomposta da giovani italiani under 30. Prima volta nel GolfoPersico per il maestro partenopeo che, ospite della 12esimaedizione del Festival di Abu Dhabi, e' stato insignito dell'AbuDhabi Festival Award. La kermesse affonda le radici nellacapitale emiratina, divenuta negli anni polo d'attrazioneculturale della regione. Proprio qui nel 2016 sorgera' ildistretto culturale di Saadiyat Island con il

(AGI) - Abu Dhabi, 26 mar. - Ad Abu Dhabi, tutti in piedi adapplaudire Riccardo Muti che ieri sera, sulle note diBeethoven, ha diretto la violinista Anne-Sophie Mutter el'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, da lui fondata ecomposta da giovani italiani under 30. Prima volta nel GolfoPersico per il maestro partenopeo che, ospite della 12esimaedizione del Festival di Abu Dhabi, e' stato insignito dell'AbuDhabi Festival Award. La kermesse affonda le radici nellacapitale emiratina, divenuta negli anni polo d'attrazioneculturale della regione. Proprio qui nel 2016 sorgera' ildistretto culturale di Saadiyat Island con il museo Louvre AbuDhabi, il Guggenheim Abu Dhabi, il Zayed National Museum diNorman Foster oltre ad opere avveniristiche come il PerformingArts Center, realizzato da Saha Hadid. "In un mondo che non e'mai stato cosi' complesso e diversificato come oggi e'importante affermare la capacita' di Abu Dhabi e del mondoarabo di generare nuove idee e liberare la creativita'", haspiegato Hoda Al Khamis-Kanoo, fondatrice e direttore artisticodel Festival, organizzato dalla no-profit Abu Dhabi Music &Arts Foundation (Admaf). I fondi raccolti dal Festival 2015andranno in beneficenza all'Alto Commissariato delle NazioniUnite per i Rifugiati (Unhcr). (AGI).