Siria: incontro Lavrov-Kerry, a vigilia confronto Putin-Obama

(AGI) - New York, 27 set. - Il segretario di Stato, John Kerry,e il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, si sonoincontrati ai margini dell'Assemblea generale dell'Onu, a NewYork, per parlare di Siria alla vigilia delll'attesofaccia-a-faccia tra il presidente americano, Barack Obama e ilcapo del Cremlino, Vladimir Putin. Secondo il diplomaticorusso, si e' trovata una consonanza sul comune obiettivo dellalotta contro l'Isis. "Le nostre posizioni sono abbastanzavicine. Kerry oggi ci ha confermato che l'unico obiettivo degliUsa e della sua coalizione e' combattere i terroristi e l'Isis.Questo e' anche il nostro

(AGI) - New York, 27 set. - Il segretario di Stato, John Kerry,e il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, si sonoincontrati ai margini dell'Assemblea generale dell'Onu, a NewYork, per parlare di Siria alla vigilia delll'attesofaccia-a-faccia tra il presidente americano, Barack Obama e ilcapo del Cremlino, Vladimir Putin. Secondo il diplomaticorusso, si e' trovata una consonanza sul comune obiettivo dellalotta contro l'Isis. "Le nostre posizioni sono abbastanzavicine. Kerry oggi ci ha confermato che l'unico obiettivo degliUsa e della sua coalizione e' combattere i terroristi e l'Isis.Questo e' anche il nostro obiettivo". "Vi e' una disponibilita'a lavorare insieme tanto sul piano diplomatico che attraverso inostri militari. Penso -ha continuato Lavrov- che un dialogopiu' regolare su tali questioni al livello di tecnici rendera'piu' facile risolvere questa situazione davvero complicata".Secondo una fonte americana, i due diplomatici hanno discussodel crescente impegno militare russo in Siria, di come evitarescontri delle forze sul terreno (in gergo diplomatico'de-conflict') ma anche se sia possibile arrivare a unapossibile transizione politica, a Damasco. "Ed e' stato unscambio di opinione molto sincero -ha aggiunto ancora la fonte,che ha voluto rimanere anonima- sulle implicazioni tantomilitari che politiche del crescente impegno russo in Siria". .