Papa: imprenditori dite no a corruzione e inquinamento

(AGI) - CdV, 20 giu. - "Solo se radicata nella giustizia e nelrispetto della legge, l'economia concorre a un autenticosviluppo, che non emargini individui e popoli, si tenga lontanoda corruzione e malaffare, e non trascuri di preservarel'ambiente naturale". A 48 ore dalla pubblicazionedell'enciclica verde "Laudato si'", Papa Francesco e' tornatosui temi dell'etica imprenditoriale incontrando in Vaticano iCavalieri del Lavoro, cioe' gli imprenditori indicati comeesempi per tutti dal Quirinale. "Il bene comune, fine ultimodel vivere associato, non puo' essere raggiunto - ha ricordatoloro - attraverso un mero incremento dei guadagni o

(AGI) - CdV, 20 giu. - "Solo se radicata nella giustizia e nelrispetto della legge, l'economia concorre a un autenticosviluppo, che non emargini individui e popoli, si tenga lontanoda corruzione e malaffare, e non trascuri di preservarel'ambiente naturale". A 48 ore dalla pubblicazionedell'enciclica verde "Laudato si'", Papa Francesco e' tornatosui temi dell'etica imprenditoriale incontrando in Vaticano iCavalieri del Lavoro, cioe' gli imprenditori indicati comeesempi per tutti dal Quirinale. "Il bene comune, fine ultimodel vivere associato, non puo' essere raggiunto - ha ricordatoloro - attraverso un mero incremento dei guadagni o dellaproduzione, ma ha come presupposto imprescindibile l'attivocoinvolgimento di tutti i soggetti che compongono il corposociale". .