Migranti: Mattarella all'Ue, "piu' solidarieta'"

(AGI) - Palermo, 20 giu. - "L'Italia sente alto e forte - dasempre - il dovere di solidarieta' nei confronti di chi giungenel nostro Paese, coltivando l'ispirazione e la speranza versouna vita piu' sicura e un avvenire per se' e per i proprifigli". Lo afferma nel suo messaggio il presidente dellaRepubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Giornatamondiale del rifugiato. "Il nostro Paese continuera' a fare quanto necessario perassicurare ai rifugiati e a coloro che chiedono asilo untrattamento rispettoso dei diritti fondamentali e delladignita' umana, con l'auspicabilmente crescente contributodell'Unione europea e

(AGI) - Palermo, 20 giu. - "L'Italia sente alto e forte - dasempre - il dovere di solidarieta' nei confronti di chi giungenel nostro Paese, coltivando l'ispirazione e la speranza versouna vita piu' sicura e un avvenire per se' e per i proprifigli". Lo afferma nel suo messaggio il presidente dellaRepubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Giornatamondiale del rifugiato. "Il nostro Paese continuera' a fare quanto necessario perassicurare ai rifugiati e a coloro che chiedono asilo untrattamento rispettoso dei diritti fondamentali e delladignita' umana, con l'auspicabilmente crescente contributodell'Unione europea e della comunita' internazionale". Haaggiunto il presidente della Repubblica.Intanto ancora 170 migranti suglio scoglio a pochi metri dalconfine italo-francese, nel comune di Ventimiglia. "Di questi, circa 110 sono musulmani che, soprattuttouomini con poche donne e un bambino, stanno osservando ilRamadan (un mese di digiuno giornaliero, dall'alba al tramontoper i fedeli del Corano, ndr). Una sessantina, invece, sonocristiani" cosi' Fiammetta Cogliolo, responsabile della CroceRossa ligure, fa il punto della situazione sull'emergenzamigranti. "Ieri - aggiunge Cogliolo - in 14 hanno chiesto di essereaccompagnati alla stazione e una decina hanno detto che oggi liavrebbero seguiti". Alla stazione, dove la maggior parte deimigranti ha accettato di trasferirsi nei locali messi adisposizione di Rfi "e' piu' difficile fare censimenti -aggiunge la responsabile della Cri Liguria - perche' i migrantipossono allontanarsi in ogni momento. Sulla base dei pasti chedistribuiamo abbiamo calcolato circa 500 persone". Per quantoriguarda i profughi sulla scogliera dei Balzi Rossi "rispettoalla diffidenza dei primi giorni - prosegue Cogliolo - oggi lasituazione e' molto cambiata. C'e' molta collaborazione e imigranti cercano di ripulire dai rifiuti, portano via laspazzatura e si rendono utili come possono. Durante il giorno imusulmani sugli scogli pregano e leggono libri. Tutti hannochiesto di poter avere cartine dell'Europa: vogliono avereinformazioni e i volontari stanno loro insegnando un po' diitaliano". Nel pomeriggio, nella zona della stazione, e' prevista unamanifestazione dei centri sociali provenienti da tutta Italiain segno di solidarieta' con i migranti in occasione dellagiornata mondiale del rifugiato. "Come Croce Rossa - concludeFiammetta Cogliolo - abbiamo potenziato il personale sia qui, aPonte San Ludovico, sia in stazione: speriamo che vada tuttobene". Non sarebbe stata autorizzata, invece, una iniziativa disegno opposto, promossa dal Front Nazional, partitonazionalista della destra francese, per protestare contro lapresenza dei profughi al confine.