Mafia Capitale, indagato sottosegretario Ncd

(AGI) - Roma, 5 giu. - L'indagine e' vecchia di mesi e sicollega direttamente a Mafia Capitale uno e due, quella in cuisono indagati il sottosegretario all'Agricoltura, GiuseppeCastiglione assieme ad altre cinque persone per turbativad'asta nell'inchiesta, tutta catanese, sull'appalto per lagestione del Cara di Mineo, il centro di accoglienza per irichiedenti asilo in provincia di Catania. Su questo frontesono impegnati i Pm di due Procure, quelle di Catania e diCaltagirone. Il sottosegretario Giuseppe Castiglione, deputatonazionale e coordinatore del Nuovo Centrodestra in Sicilia e'indagato nella qualita' di "soggetto attuatore per la

(AGI) - Roma, 5 giu. - L'indagine e' vecchia di mesi e sicollega direttamente a Mafia Capitale uno e due, quella in cuisono indagati il sottosegretario all'Agricoltura, GiuseppeCastiglione assieme ad altre cinque persone per turbativad'asta nell'inchiesta, tutta catanese, sull'appalto per lagestione del Cara di Mineo, il centro di accoglienza per irichiedenti asilo in provincia di Catania. Su questo frontesono impegnati i Pm di due Procure, quelle di Catania e diCaltagirone. Il sottosegretario Giuseppe Castiglione, deputatonazionale e coordinatore del Nuovo Centrodestra in Sicilia e'indagato nella qualita' di "soggetto attuatore per la gestionedel Cara di Mineo". Gli altri cinque indagati sono: GiovanniFerrera, nella qualita' di direttore generale del Consorzio traComuni, Calatino Terra di Accoglienza, Paolo Ragusa, 'nellaqualita' di presidente della Cooperativa Sol Calatino', LucaOdevaine nella qualita' di consulente del presidente delConsorzio dei Comuni, e i sindaci di Mineo e Vizzini, AnnaAloisi e Marco Aurelio Sinatra. Nel decreto la Procura ipotizzache i cinque indagati "tubavano le gare di appalto perl'affidamento della gestione del Cara di Mineo del 2011,prorogavano reiteratamente l'affidamento e prevedevano garaidonee a condizionare la scelta del contraente con riferimentoalla gara di appalto 2014?. .