Lorenzin, "i vaccini sono la sola difesa"

(AGI) - Roma, 18 ott. - "Le vaccinazioni di massa sono l'unicadifesa certa contro le malattie infettive. Non farle e' un attosconsiderato e ingistificabile". Lo afferma la ministra dellaSalute, Beatrice Lorenzin, in una intervista al 'Corsera'. Lorenzin nega la possibilita' dell'obiezione di coscienzada parte dei medici. "Chi ha rapporti di dipendenza oconvenzione con il servizio sanitario pubblico non puo'sottrarsi a prestazioni la cui validita' e' riconosciuta alivello internazionale, in base a solide evidenzescientifiche". Per la ministra "ben 5 bambini su 100 sfuggono allaprofilassi antipolio, tetano, difterite, epatite B, pertosse edemofilo

(AGI) - Roma, 18 ott. - "Le vaccinazioni di massa sono l'unicadifesa certa contro le malattie infettive. Non farle e' un attosconsiderato e ingistificabile". Lo afferma la ministra dellaSalute, Beatrice Lorenzin, in una intervista al 'Corsera'. Lorenzin nega la possibilita' dell'obiezione di coscienzada parte dei medici. "Chi ha rapporti di dipendenza oconvenzione con il servizio sanitario pubblico non puo'sottrarsi a prestazioni la cui validita' e' riconosciuta alivello internazionale, in base a solide evidenzescientifiche". Per la ministra "ben 5 bambini su 100 sfuggono allaprofilassi antipolio, tetano, difterite, epatite B, pertosse edemofilo influentiae, somministrate con un'unica puntura. Ancheper anti morbillo, rosolia e parotite siamo andati malissimo,meno dell'86%. Domenica scorsa a Bologna una neonata e' mortadi pertosse".(AGI)