ITALIA-GIAPPONE, A OSAKA IMPRESE INCONTRANO STUDENTI DI ITALIANO

(VELINO) Roma, 18 Dic - Le imprese incontrano in Giappone igiovani studenti di italiano. Si e' tenuta nei giorni scorsi aOsaka la terza edizione della "Fiera italiana del lavoro", unevento organizzato dal Consolato generale e dal Dipartimento diitalianistica dell'Universita' di Osaka, che mira a facilitaregli incontri tra gli studenti di lingua e cultura italiana e leimprese italiane e quelle giapponesi che intrattengonorelazioni economiche con il nostro paese. I dirigenti di MsJapan Service (meccanica), del Gruppo Food Liner (partner diCa' del Bosco) e di Yamamoto Ltd. (partner di Caffarel) sonointervenuti per

(VELINO) Roma, 18 Dic - Le imprese incontrano in Giappone igiovani studenti di italiano. Si e' tenuta nei giorni scorsi aOsaka la terza edizione della "Fiera italiana del lavoro", unevento organizzato dal Consolato generale e dal Dipartimento diitalianistica dell'Universita' di Osaka, che mira a facilitaregli incontri tra gli studenti di lingua e cultura italiana e leimprese italiane e quelle giapponesi che intrattengonorelazioni economiche con il nostro paese. I dirigenti di MsJapan Service (meccanica), del Gruppo Food Liner (partner diCa' del Bosco) e di Yamamoto Ltd. (partner di Caffarel) sonointervenuti per spiegare la loro attivita' e di quale tipo dipersonale hanno bisogno. Gli studenti di lingua e culturaitaliana dell'Universita' di Osaka hanno poi interagito con glioratori in una successiva fase di incontri ristretti. Suimpulso del Consolato italiano, una simile iniziativa si terra'il 22 dicembre presso il Dipartimento di italianisticadell'Universita' di Kyoto di lingue straniere. Bulgari (moda,gioielli e hotel), JET (food and wine) e Brevini Japan(meccanica) presenteranno la loro attivita' agli studenti diitaliano. Questi eventi, sottolinea il Console italiano, MarcoLombardi, "mira a facilitare le imprese italiane che siaffacciano su questo mercato e che si trovano molto spesso aoperare in un ambiente culturale molto diverso dal nostro eallo stesso tempo a rendere ancora piu' attraente il nostropaese per le imprese giapponesi". vel.