Isis: video-appello a migranti, "tornate, contate su di noi"

(AGI) - Roma, 18 set. - "Tornate a casa e potrete contare suDio e sullo Stato Islamico". La macchina della propagandajihadista si estende anche al dramma dei migranti con unvideo-patchwork, fatto circolare nei canali legati all'Isis eprodotto dalla nota Asawirtimedia. Prima - ricorda il sitoWikiLao, che ha 'scoperto' il documento filmato - lapubblicazione su Dabiq (il periodico dell'Isis) della famosafoto del piccolo Aylan esanime su una spiaggia turca,accompagnata dalla scritta 'The danger of abandoning Darul AlIslam' (Il pericolo di abbandonare la Casa dell'Islam); oral'appello "a tutti i profughi delle terre

(AGI) - Roma, 18 set. - "Tornate a casa e potrete contare suDio e sullo Stato Islamico". La macchina della propagandajihadista si estende anche al dramma dei migranti con unvideo-patchwork, fatto circolare nei canali legati all'Isis eprodotto dalla nota Asawirtimedia. Prima - ricorda il sitoWikiLao, che ha 'scoperto' il documento filmato - lapubblicazione su Dabiq (il periodico dell'Isis) della famosafoto del piccolo Aylan esanime su una spiaggia turca,accompagnata dalla scritta 'The danger of abandoning Darul AlIslam' (Il pericolo di abbandonare la Casa dell'Islam); oral'appello "a tutti i profughi delle terre della coalizionecristiana", un collage di immagini dei migranti respinti earrestati sul fronte balcanico e dei salvataggi nelMediterraneo. Spunta anche un grande logo della Marina Militareitaliana, nella parte del video in cui si propone,strumentalizzandolo, un servizio tv con le riprese diinterventi di soccorso in acqua. .