India: donna violentata da gang, fara' 'test purificazione'

(AGI)- New Delhi, 15 giu.- Violentata per otto mesi consecutivida una gang, incinta di un bimbo. Non basta, per rientrare inuna comunita' indiana del Gujarat e' necessario anche un 'testdi purificazione' che ne attesti l'onesta', pena la gogna el'esclusione sociale. E' successo a una donna di 23 anni,sposata, rapita lo scorso luglio nella citta' di Surat e instato di gravidanza dopo l'assalto. Lo stato di Gujarat le havietato l'aborto e le ha imposto un rituale di purificazionealquanto strano. La donna dovra' indovinare se e 'pari odispari' il numero di una manciata

(AGI)- New Delhi, 15 giu.- Violentata per otto mesi consecutivida una gang, incinta di un bimbo. Non basta, per rientrare inuna comunita' indiana del Gujarat e' necessario anche un 'testdi purificazione' che ne attesti l'onesta', pena la gogna el'esclusione sociale. E' successo a una donna di 23 anni,sposata, rapita lo scorso luglio nella citta' di Surat e instato di gravidanza dopo l'assalto. Lo stato di Gujarat le havietato l'aborto e le ha imposto un rituale di purificazionealquanto strano. La donna dovra' indovinare se e 'pari odispari' il numero di una manciata di semi di orzo messa nellasua mano. Se, per pura fortuna, riuscisse a superare la prova,allora passera' al test del sasso in testa. Una pietra di 10chili posta sul suo capo che dovra' portare in equilibrio finoa quandi il giudice non si riterra' soddisfatto. Solo allora lasua versione dei fatti, rispetto allo stupro, verra'considerata veritiera e potra' essere riammessa nella societa'.(AGI).