IN BRASILE SI PARLA DELLE "RADICI CRISTIANE DELL'EUROPA"

(VELINO) Roma, 4 Giu - "Le radici cristiane dell'Europa" sonoal centro di una conferenza del professor Franco Cardiniall'Istituto italiano di cultura (Iic) di San Paolo l'8 giugno.L'espressione "Europa cristiana" diffusasi nel Settecento, conla Rivoluzione e l'eta' napoleonica aveva conosciuto una certaeclisse ed infine, nell'Ottocento, con l'avanzare delloscientismo, ando' sempre piu' perdendo significato. Partendo daquesti concetti, l'autore spieghera' i percorsi attraverso iquali le radici dell'Europa si sono nutrite per millennidell'eredita' greco-romana ed ebraico-cristiana e lemotivazioni per cui l'Europa di oggi non puo' non partire dacio' che e' sempre stata per

(VELINO) Roma, 4 Giu - "Le radici cristiane dell'Europa" sonoal centro di una conferenza del professor Franco Cardiniall'Istituto italiano di cultura (Iic) di San Paolo l'8 giugno.L'espressione "Europa cristiana" diffusasi nel Settecento, conla Rivoluzione e l'eta' napoleonica aveva conosciuto una certaeclisse ed infine, nell'Ottocento, con l'avanzare delloscientismo, ando' sempre piu' perdendo significato. Partendo daquesti concetti, l'autore spieghera' i percorsi attraverso iquali le radici dell'Europa si sono nutrite per millennidell'eredita' greco-romana ed ebraico-cristiana e lemotivazioni per cui l'Europa di oggi non puo' non partire dacio' che e' sempre stata per progettare il futuro. Cardini e'uno storico e saggista italiano: nato a Firenze il 5 agosto1940 e si e' laureato all'Universita' di Firenze discutendo unatesi in Storia medievale. Insegna questa materia presso lostesso ateneo e all'Universita' di Bari, alternando l'impegnocon corsi tenuti come docente presso istituti stranieri(Parigi, Poitiers, Gottingen, Barcellona, Burlington, Turku,Sao Paulo, Amman, Gerusalemme). Attualmente e' professoreordinario presso l'Istituto Italiano di Scienze Umane (Sum) efa parte del Consiglio scientifico della Scuola Superiore diStudi Storici di San Marino. E' stato fondatore della rivista"Percorsi" e collabora frequentemente con il quotidianoAvvenire. Da gennaio 2012 e' entrato a far parte del comitatoscientifico della rivista Eurasia. vel.