Grecia: Syriza, creditori ci ricattano; fatti sforzi dolorosi

(AGI) - Atene, 25 giu. - Nikos Filis, portavoce di Syriza, hadefinito un "ricatto" le ultime proposte dei creditori diAtene. "I creditori - dice il portavoce alla tv Mega - chiedonodi riportare al tavolo misure annichilenti e questo mostra cheil clima ricattatorio contro la Grecia ha raggiunto ilculmine". "Il governo greco resta fermo sulle sue posizioni"dopo il vertice notturno a Bruxelles. Lo riferisce una fonteufficiale. "Il governo greco ha fatto sforzi enormi e dolorosiper arrivare ad un accordo fattibile, ora la palla e' nel campodelle istituzioni", ha aggiunto la fonte. Alla

(AGI) - Atene, 25 giu. - Nikos Filis, portavoce di Syriza, hadefinito un "ricatto" le ultime proposte dei creditori diAtene. "I creditori - dice il portavoce alla tv Mega - chiedonodi riportare al tavolo misure annichilenti e questo mostra cheil clima ricattatorio contro la Grecia ha raggiunto ilculmine". "Il governo greco resta fermo sulle sue posizioni"dopo il vertice notturno a Bruxelles. Lo riferisce una fonteufficiale. "Il governo greco ha fatto sforzi enormi e dolorosiper arrivare ad un accordo fattibile, ora la palla e' nel campodelle istituzioni", ha aggiunto la fonte. Alla riunione hannopartecipato anche il presidente dell'Eurogruppo JeroenDijsselbloem, il presidente del Fondo salva stati KlausRegling, il vicepresidente della Commissione europea ValdisDombrovskis, il commissario europeo per gli affari economiciPierre Moscovici e il ministro greco delle Finanze YanisVarufakis. Nessuno ha rilasciato dichiarazioni al termine. Inegoziati sono ripresi alle 6 a livello tecnico per poiproseguire alle 8 al massimo livello. I leader della Grecia edelle istituzioni coinvolte nel piano di aiuti alla Greciahanno trattato durante la notte per arrivare a un accordodomani. Secondo quanto ha detto dopo la sospensione dellariunione dell'Eurogruppo di ieri sera il vicepresidente dellaCommissione Valdis Dombrovskis, i ministri delle Finanze deiDiciannove paesi della moneta unica torneranno a riunirsi oggialle 13. Nonostante le difficolta' e i rinvii, l'obiettivoresta quello di portare un accordo sull'ultima tranche da 7,2miliardi del secondo programma di aiuti sul tavolo dei capi diStato e di governo che si riuniscono oggi pomeriggio per ilConsiglio europeo. .