Gb: arriva divieto di fumo in carcere, si temono rivolte

(AGI) - Londra, 30 set. - A partire dall'anno prossimo fumaresara' vietato in tutte le prigioni del Galles e in quattrograndi istituti carcerari dell'Inghilterra. Il governoconservatore non ha nascosto l'obiettivo di arrivare, infuturo, a vietare il fumo in tutte le prigioni, ma diverseassociazioni per i diritti hanno fatto notare come questamisura potrebbe un giorno portare a forte malcontento se non,addirittura, a rivolte. Il divieto e' stato giustificato conl'esigenza di salvaguardare la salute di chi non fuma. Almomento l'uso del tabacco e' consentito soltanto nelle celle manon nelle aree comuni. Parlando

(AGI) - Londra, 30 set. - A partire dall'anno prossimo fumaresara' vietato in tutte le prigioni del Galles e in quattrograndi istituti carcerari dell'Inghilterra. Il governoconservatore non ha nascosto l'obiettivo di arrivare, infuturo, a vietare il fumo in tutte le prigioni, ma diverseassociazioni per i diritti hanno fatto notare come questamisura potrebbe un giorno portare a forte malcontento se non,addirittura, a rivolte. Il divieto e' stato giustificato conl'esigenza di salvaguardare la salute di chi non fuma. Almomento l'uso del tabacco e' consentito soltanto nelle celle manon nelle aree comuni. Parlando con il Guardian, unrappresentante del Prison Reform Trust, una di questeassociazioni per i diritti, ha sottolineato che "ai prigionieridovrebbe essere lasciata la possibilita' di fumare almenoall'esterno, in aree determinate". L'associazione ha poiaggiunto che "se si nega ai carcerati di fumare, ci dovra'essere un supporto appropriato, cosi' come una vigilanzasupplementare, in quanto lo stress potrebbe facilmente portareall'autolesionismo o anche a ben peggio". (AGI).