Fbi scopre 60 gruppi cyber-crimine legati a Stati stranieri

(AGI) - Washington, 24 feb. - L'Fbi ha accertato l'esistenza di60 difrerenti gruppi di cyber-criminali attivi negli StatiUniti ma legati a nazioni straniere. Questa la cifra fornita daJoseph Demarest, direttore della divisione cyber-crimini delBureau, che ha anche confermato come dietro l'attacco alla SonyPictures ci fosse la Corea del Nord. L'Fbi ha anche posto una taglia di 3 milioni di dollarisulla testa di Eugenia Bogachev, incriminata per averorganizzato una rete che ha condotto attacchi ciberneticichiamata 'GameOver Zeus', che avrebbe rubato oltre 100 milionidi dollari da conti bancari online. Bogachev sarebbe al momento

(AGI) - Washington, 24 feb. - L'Fbi ha accertato l'esistenza di60 difrerenti gruppi di cyber-criminali attivi negli StatiUniti ma legati a nazioni straniere. Questa la cifra fornita daJoseph Demarest, direttore della divisione cyber-crimini delBureau, che ha anche confermato come dietro l'attacco alla SonyPictures ci fosse la Corea del Nord. L'Fbi ha anche posto una taglia di 3 milioni di dollarisulla testa di Eugenia Bogachev, incriminata per averorganizzato una rete che ha condotto attacchi ciberneticichiamata 'GameOver Zeus', che avrebbe rubato oltre 100 milionidi dollari da conti bancari online. Bogachev sarebbe al momentoin Russia. (AGI) .