Egitto: processo per gas ceduto sottocosto a Israele

(AGI) - Il Cairo, 22 nov. - E' in corso in Egitto il processonei confronti di alcuni affaristi ed esponenti politiciaccusati di aver venduto a Israele gas a prezzi inferiori aquelli di mercato, procurando gravi danni economici allo stato.L'accusa ha definito gli imputati un "gruppo di corrotti" che"si sono venduti a Satana", secondo quanto riferiscono i medialocali. Alla sbarra sono il finanziere egiziano-spagnoloHussein Salim, il suo figliastro Sameh Fahmy, ex ministroegiziano del petrolio, e altri cinque esponenti del regime deldeposto presidente Hosni Mubarak. Secondo l'accusa, nel 2005avrebbero firmato un contratto

(AGI) - Il Cairo, 22 nov. - E' in corso in Egitto il processonei confronti di alcuni affaristi ed esponenti politiciaccusati di aver venduto a Israele gas a prezzi inferiori aquelli di mercato, procurando gravi danni economici allo stato.L'accusa ha definito gli imputati un "gruppo di corrotti" che"si sono venduti a Satana", secondo quanto riferiscono i medialocali. Alla sbarra sono il finanziere egiziano-spagnoloHussein Salim, il suo figliastro Sameh Fahmy, ex ministroegiziano del petrolio, e altri cinque esponenti del regime deldeposto presidente Hosni Mubarak. Secondo l'accusa, nel 2005avrebbero firmato un contratto della durata di vent'anni percedere a Israele gas naturale egiziano ad un prezzo di undollaro per milione di Btu (British thermal unit, unita' dimisura dell'energia), contro un prezzo di mercato, all'epoca,di 4,63 dollari per milione di Btu. .