Egitto: 62 aziende italiane vogliono investire in Canale Suez

(AGI) - Il Cairo, 10 mar - Sono 62 le aziende italiane chehanno gia' espresso la propria disponibilita' a investirenel progetto del Corridoio del Canale di Suez, che sara'presentato in occasione del summit economico di Sharm elSheikh, in programma tra venerdi' e domenica prossimi. Lo hadichiarato all'emittente televisiva "Cbc" il capodell'Autorita' del Canale di Suez (Sca), Mohab Mamish, cheundici giorni fa si era recato in visita a Milano insieme alministro degli Investimenti egiziano, Ashraf Salman. "Neiprossimi giorni faremo il punto sulle aziende interessate apartecipare al progetto", ha affermato Mamish. L'Egitto

(AGI) - Il Cairo, 10 mar - Sono 62 le aziende italiane chehanno gia' espresso la propria disponibilita' a investirenel progetto del Corridoio del Canale di Suez, che sara'presentato in occasione del summit economico di Sharm elSheikh, in programma tra venerdi' e domenica prossimi. Lo hadichiarato all'emittente televisiva "Cbc" il capodell'Autorita' del Canale di Suez (Sca), Mohab Mamish, cheundici giorni fa si era recato in visita a Milano insieme alministro degli Investimenti egiziano, Ashraf Salman. "Neiprossimi giorni faremo il punto sulle aziende interessate apartecipare al progetto", ha affermato Mamish. L'Egitto starealizzando un canale di 72 chilometri parallelo a quellopreesistente per raddoppiare la capacita' dell'infrastruttura(attraverso la quale potranno passare 97 navi al giornorispetto alle 49 attuali). La prima nave attraversera' il nuovocanale nel prossimo agosto, ha detto Mamish, secondo cui ilprogetto aumentera' le entrate del Canale di Suez del 259 percento. .