Ebola: infermiera malata aveva incontrato moglie di Cameron

(AGI) - Londra, 9 ott. - Ignara dell'imminente ricaduta, unasettimana fa aveva incontrato Samantha Cameron, moglie delprimo ministro britannico, l'infermiera scozzese PaulineCafferkey, che oggi e' stata nuovamente ricoverata inisolamento in ospedale dopo che era stata dichiarata 'guarita'dal virus Ebola lo scorso 24 gennaio. La settimana scorsainfatti la 39enne, che si era ammalata mentre lavorava perl'ong Save The Children in Sierra Leone, ha partecipato a unevento a Downing Street, residenza del premier, dove appunto e'stata fra gli ospiti d'onore dei premi 'Pride of Britain'elargiti dal quotidiano Daily Mirror. A tirare fuori

(AGI) - Londra, 9 ott. - Ignara dell'imminente ricaduta, unasettimana fa aveva incontrato Samantha Cameron, moglie delprimo ministro britannico, l'infermiera scozzese PaulineCafferkey, che oggi e' stata nuovamente ricoverata inisolamento in ospedale dopo che era stata dichiarata 'guarita'dal virus Ebola lo scorso 24 gennaio. La settimana scorsainfatti la 39enne, che si era ammalata mentre lavorava perl'ong Save The Children in Sierra Leone, ha partecipato a unevento a Downing Street, residenza del premier, dove appunto e'stata fra gli ospiti d'onore dei premi 'Pride of Britain'elargiti dal quotidiano Daily Mirror. A tirare fuori e apubblicare una foto che ritrae Cafferkey a pochissima distanzadalla signora Cameron e' stato questo pomeriggio il LondonEvening Standard, giornale gratuito diffuso nella capitale conoltre un milione di copie al giorno, e subito si sono scatenatii commenti di molti londinesi preoccupati per lo stato disalute della first lady, come testimoniano i tantissimimessaggi su Twitter delle ultime ore. In realta', sottolinea lostesso London Evening Standard, non dovrebbe esserci alcunpericolo perche', come spiega il professor Ben Neumandell'Universita' di Reading, i pazienti sono considerati ingrado di diffondere il virus solo quando i sintomi come febbre,vomito e diarrea sono evidenti. Il ricovero di Cafferkey, chesu un aereo speciale e' stata portata d'urgenza dalla Scozia alRoyal Free Hospital di Londra, centro di eccellenza control'Ebola, e' avvenuto per una "complicazione tardiva inusuale",come hanno spiegato i medici. Secondo diversi studiosi, ilvirus puo' rimanere latente nel corpo per diverso tempo, ancheper mesi, ma e' praticamente una delle prime volte che siregistra - almeno al di fuori dell'Africa - un caso diricaduta. .