Corruzione: governo, per falso da 3 a 8 anni societa' quotate

(AGI) - Roma, 16 mar. - Il governo ha presentato in commissioneGiustizia al Senato dove si discute del ddl anticorruzionel'emendamento del governo sul falso in bilancio. Resta la penadella reclusione da 3 a 8 anni per le societa' quotate checommettono il reato di falso in bilancio esponendoconsapevolmente nei bilanci e nelle comunicazioni sociali fattimateriali rilevanti non rispondenti al vero. Le societa' nonquotate vengono punite con la pena che va da 1 a 5 anni per glistessi fatti. Sul falso in bilancio si procede d'ufficio,tranne nei casi che riguardano le societa' non

(AGI) - Roma, 16 mar. - Il governo ha presentato in commissioneGiustizia al Senato dove si discute del ddl anticorruzionel'emendamento del governo sul falso in bilancio. Resta la penadella reclusione da 3 a 8 anni per le societa' quotate checommettono il reato di falso in bilancio esponendoconsapevolmente nei bilanci e nelle comunicazioni sociali fattimateriali rilevanti non rispondenti al vero. Le societa' nonquotate vengono punite con la pena che va da 1 a 5 anni per glistessi fatti. Sul falso in bilancio si procede d'ufficio,tranne nei casi che riguardano le societa' non quotate al disotto dei limiti di fallibilita' dove viene introdotta laprocedura a querela. Sono previste poi sanzioni pecuniarie da400 a 600 quote in caso di falso in bilancio per le societa'quotate e da 200 a 400 per quelle non quotate. E' quantoprevede il testo del governo che stabilisce la sanzione da 100a 200 quote per le societa' non quotate a cui vienericonosciuto il fatto di lieve entita'. Entra poi nel testo delgoverno al ddl anticorruzione la norma sulla tenuita' del fattovarata dall'ultimo Consiglio dei ministri che ha introdotto nelCodice penale l'articolo 131 bis che contiene l'archiviazionedi alcuni fatti di lievissima entita'. .