Cile: terremoto magnitudo 8. 3,allerta tsunami, 1 mln evacuati

(AGI) - Santiago, 17 set. - Almeno cinque morti, un milione dievacuati e onde alte oltre quattro metri: il Cile vive di oredi paura e disperazione, dopo il forte terremoto di magnitudo8.3 che ha colpito la zona centrale del Paese, alle 19:54 oralocale (00:54 in Italia). Il ministero dell'Interno haannunciato che al momento si contano 5 morti, un milione dievacuati e 245mila famiglie rimaste senza corrente elettrica.La provincia di Choapa, la piu' vicina all'epicentro, e' statadichiarata "zona di catastrofe". Onde alte 4 metri e mezzo minacciano le coste del Paese:l'allerta tsunami

(AGI) - Santiago, 17 set. - Almeno cinque morti, un milione dievacuati e onde alte oltre quattro metri: il Cile vive di oredi paura e disperazione, dopo il forte terremoto di magnitudo8.3 che ha colpito la zona centrale del Paese, alle 19:54 oralocale (00:54 in Italia). Il ministero dell'Interno haannunciato che al momento si contano 5 morti, un milione dievacuati e 245mila famiglie rimaste senza corrente elettrica.La provincia di Choapa, la piu' vicina all'epicentro, e' statadichiarata "zona di catastrofe". Onde alte 4 metri e mezzo minacciano le coste del Paese:l'allerta tsunami e' stata estesa anche alla California, alPeru' e alle Hawaii. La forte scossa, il cui epicentro e' statoregistrato 228 chilometri a nord di Santiago, e' stataavvertita fino a Buenos Aires, in Argentina. Il governo cilenoha ordinato l'evacuazione preventiva delle zone costiere, cosi'come hanno fatto gli altri Paesi a rischio. La presidente,Michelle Bachelet, ha annunciato che visitera' le zone colpitedal sisma per rendersi conto di persona della situazione."Ancora una volta dobbiamo affrontare un duro colpo dellanatura", ha affermato la presidente, avvertendo che potrebberoverificarsi altre forti scosse di assestamento. La tv hamostrato le immagini di persone terrorizzate in strada, edificidistrutti e strade allagate in alcune citta' lungo la costa, inparticolare a Coquimbo, la piu' colpita dalle onde anomale. "Iltremore e' cominciato lentamente, poi sempre piu' forte", haraccontato terrorizzato un testimone, "eravamo al 12esimopiano, non smetteva piu'". Nel febbraio del 2010, un terribile terremoto di magnitudo8.8 colpi' la zona centrale del Cile, provocando la morte dioltre 500 persone. La citta' di Constitucion, che nel 2010venne rasa al suolo, oggi e' stata completamente evacuatacompresi gli ospedali e le prigioni. (AGI).