Ciclismo: Vuelta 2015, Aru in maglia rossa; trionfo ipotecato

(AGI) - Cercedilla, 12 set. - Fabio Aru ipoteca il trionfo allaVuelta a Espana 2015. Lo scalatore sardo della Astana strappala maglia rossa di leader della classifica generaleall'olandese Tom Dumoulin (Giant-Alpecin) al termine dellaventesima e penultima tappa, la San Lorenzo de ElEscorial-Cercedilla di 175,8 chilometri. "Questa vittoria e'dei miei compagni di squadra: non solo oggi ma per tutta laVuelta sono stati eccezionali". Fabio Aru li nomina uno ad uno,compresi Nibali e Tiralongo, che hanno lasciato il gruppo neiprimi giorni: il suo trionfo alla Vuelta a Espana va condivisocon tutta l'Astana,

(AGI) - Cercedilla, 12 set. - Fabio Aru ipoteca il trionfo allaVuelta a Espana 2015. Lo scalatore sardo della Astana strappala maglia rossa di leader della classifica generaleall'olandese Tom Dumoulin (Giant-Alpecin) al termine dellaventesima e penultima tappa, la San Lorenzo de ElEscorial-Cercedilla di 175,8 chilometri. "Questa vittoria e'dei miei compagni di squadra: non solo oggi ma per tutta laVuelta sono stati eccezionali". Fabio Aru li nomina uno ad uno,compresi Nibali e Tiralongo, che hanno lasciato il gruppo neiprimi giorni: il suo trionfo alla Vuelta a Espana va condivisocon tutta l'Astana, impeccabile soprattutto oggi, nella tappadecisiva, dove il sardo ha strappato la maglia rossa aDumoulin. "Abbiamo iniziato questa Vuelta con un po' diproblemi - spiega Aru ad Eurosport - ma abbiamo dimostrato diessere un gruppo compatto, quando le cose vanno bene o male. Cisiamo motivati a vicenda e la nostra forza e' stato il gruppo.Sono contento". Aru ha attaccato in salita, unico dei corridorid'alta classifica: "Al di la' dei risultati, il pubblico vuolevedere il massimo impegno. Quando vado bene o anche meno ciprovo sempre, e' molto importante far appassionare la gente aquesto sport e voglio sempre lasciare un segno". .