Cdm: il 31 maggio "election day"

(AGI) - Roma, 12 mar. - Il 31 maggio prossimo e' la dataindicata dal Consiglio dei Ministri per le prossime elezioniregionali ed amministrative. Nel comunicato diramato al terminedella riunione, si legge infatti che il Cdm "ha approvato undecreto legge che, al fine di consentire lo svolgimento ditutte le consultazioni elettorali in un'unica data (electionday), interviene sistematicamente per flessibilizzare l'arcotemporale entro il quale puo' realizzarsi la condizione per losvolgimento in forma abbinata di tutte le elezioni stabilendo,con riguardo alle elezioni regionali, che la loro celebrazionepuo' avvenire nella prima domenica successiva a

(AGI) - Roma, 12 mar. - Il 31 maggio prossimo e' la dataindicata dal Consiglio dei Ministri per le prossime elezioniregionali ed amministrative. Nel comunicato diramato al terminedella riunione, si legge infatti che il Cdm "ha approvato undecreto legge che, al fine di consentire lo svolgimento ditutte le consultazioni elettorali in un'unica data (electionday), interviene sistematicamente per flessibilizzare l'arcotemporale entro il quale puo' realizzarsi la condizione per losvolgimento in forma abbinata di tutte le elezioni stabilendo,con riguardo alle elezioni regionali, che la loro celebrazionepuo' avvenire nella prima domenica successiva a 60 giorni dallascadenza di mandato. La prima domenica utile risulta essere il31 maggio 2015, pertanto la norma interviene stabilendo chel'elezione puo' essere celebrata anche nella prima domenicasuccessiva alla scadenza del predetto termine dei 60 giorni. Infatti, nella primavera prossima si svolgeranno sia leelezioni per il rinnovo dei presidenti e dei consigli di 7regioni a statuto ordinario (Veneto, Liguria, Toscana, Marche,Umbria, Campania e Puglia), sia il turno annuale di elezioniamministrative che interessera', nelle 15 regioni a statutoordinario, 515 comuni. Le elezioni amministrative si devonotenere, per legge, in una domenica compresa tra il 15 aprile eil 15 giugno mentre le elezioni regionali, secondo quantostabilito dalla Legge di Stabilita' 2015, devono avere luogo"non oltre i sessanta giorni successivi al termine delquinquennio" . La norma di flessibilizzazione intervieneconsiderato il fatto che le elezioni degli organi elettiviregionali si sono svolte domenica 28 marzo 2010 (con scadenzadel mandato 27 marzo 2015), e che entro il 27 maggio 2015 nonrisulta possibile individuare una data idonea per lacoincidenza del primo o secondo turno con Festivita' religiosecristiane o ebraiche (Pasqua, Pentecoste), con festivita'civili (Anniversario della Liberazione, Festa del Lavoro) o conaltre ricorrenze rilevanti ai fini dell'affluenza al voto(Adunata annuale degli Alpini). Il Consiglio dei Ministriinvita quindi le Regioni a voler indire i rinnovi dei Consigliregionali nella stessa data individuata per le elezioniamministrative". .