Calcioscommesse: capitano Catanzaro respinge accuse

(AGI) Catanzaro, 24 giu. - E' stato sentito questo pomeriggionegli uffici della Squadra mobile Domenico Giampa', capitanodel Catanzaro e indagato nell'ambito dell'inchiesta "Dirtysoccer". Giampa', accompagnato dal suo avvocato Arturo Bova,per oltre due ore ha risposto alle domande degli inquirentifornendo la sua versione dei fatti che gli vengono contestati enegando ogni addebito. In particolare, il nome del calciatoree' finito negli atti dell'indagine per la presunta combinedella partita Barletta - Catanzaro. Attraverso alcuneintercettazioni, gli inquirenti hanno ricostruito che LuigiCondo', direttore sportivo del Barletta, si sarebbe rivolto alds della Vigor Lamezia Fabrizio

(AGI) Catanzaro, 24 giu. - E' stato sentito questo pomeriggionegli uffici della Squadra mobile Domenico Giampa', capitanodel Catanzaro e indagato nell'ambito dell'inchiesta "Dirtysoccer". Giampa', accompagnato dal suo avvocato Arturo Bova,per oltre due ore ha risposto alle domande degli inquirentifornendo la sua versione dei fatti che gli vengono contestati enegando ogni addebito. In particolare, il nome del calciatoree' finito negli atti dell'indagine per la presunta combinedella partita Barletta - Catanzaro. Attraverso alcuneintercettazioni, gli inquirenti hanno ricostruito che LuigiCondo', direttore sportivo del Barletta, si sarebbe rivolto alds della Vigor Lamezia Fabrizio Maglia per avvicinare prima delmatch Domenico Giampa'. Quest'ultimo, si legge nelprovvedimento che il 19 maggio ha portato al fermo di 50persone, " accettava la combine e se ne faceva portavoce con ilpresidente del Catanzaro Cosentino, trovando in quest'ultimo unnetto rifiuto". (AGI)