Ambasciata italiana a Pretoria con i bimbi svantaggiati

(AGI) - Cape Town, 22 ott. - L'ambasciata italiana a Pretoriaha lanciato un'iniziativa a favore di studenti svantaggiatipuntando su istruzione e creativita'. Il progetto, "Bo'nna -dal mio punto di vista", e' frutto della collaborazione tra larappresentanza diplomatica, l'Istituto italiano di cultura diPretoria, Oxfam Italia, le Nazioni Unite e il comune diTshwane. Dall'ambasciata, Francesco Balletti ha spiegato chel'iniziativa, sostenuta anche dal Comitato Olimpico NazionaleItaliano, punta a promuovere i valori etici della competizioneamichevole nello sport cosi' come nella vita, e a superare ipregiudizi e la violenza sia in Italia che in Sudafrica.

(AGI) - Cape Town, 22 ott. - L'ambasciata italiana a Pretoriaha lanciato un'iniziativa a favore di studenti svantaggiatipuntando su istruzione e creativita'. Il progetto, "Bo'nna -dal mio punto di vista", e' frutto della collaborazione tra larappresentanza diplomatica, l'Istituto italiano di cultura diPretoria, Oxfam Italia, le Nazioni Unite e il comune diTshwane. Dall'ambasciata, Francesco Balletti ha spiegato chel'iniziativa, sostenuta anche dal Comitato Olimpico NazionaleItaliano, punta a promuovere i valori etici della competizioneamichevole nello sport cosi' come nella vita, e a superare ipregiudizi e la violenza sia in Italia che in Sudafrica. Il progetto pilota, che ha preso il via all'inizio delmese, ha introdotto all'arte della fotografia 30 ragazzisvantaggiati della scuola elementare di Rivoningo di Pretoria,che cosi' vengono stimolati a descrivere la loro quotidianita'attraverso "lenti diverse". "Crediamo che sia importante pergli studenti, in particolare per i giovani nelle zonesvantaggiate, rafforzare il loro senso di identita' - haspiegato Balletti - La fotografia e' un fantastico strumentoper questo e aiutera' i ragazzi a esprimersi in un modo nuovo". Gli studenti hanno partecipato a un corso di formazionedell'Open Window Institute per apprendere i rudimenti di basesu come usare una macchina fotografica e la luce naturale. Ora,hanno la possibilita' di scattare quante immagini voglionodella propria vita quotidiana, tra le quali ne verranno sceltedue per ogni studente da pubblicare in un catalogo. Le migliorifoto saranno poi valutate a novembre per scegliere le miglioriin tre categorie "Chi sono?", "La mia eredita'" e "Per esserebravo nello sport". Al primo classificato andra' una macchinafotografica. "Ma non e' solo per i premi, promuovendo eincoraggiando la competizione tra i bambini speriamo diispirarli a puntare sull'istruzione per raggiungere i lorosogni". (AGI).