'Ndrangheta: morto Di Bona, ritenuto capo dei "Gaglianesi"

(AGI) - Catanzaro, 6 giu. - E' morto a Catanzaro Anselmo DiBona, ritenuto dagli inquirenti il capo della cosca dei"Gaglianesi", clan storico e piu' potente del capoluogocalabrese. Di Bona aveva 62 anni ed era malato da tempo. La suamorte arriva a pochi giorni di distanza dall'omicidio diDomenico Bevilacqua, alias "Toro seduto", capo dellacriminalita' rom della citta'. Di Bona aveva alle spallediversi procedimenti, ma in un solo caso era stato condannatoper il reato di associazione mafiosa e solo in primo grado. Lacondanna risale al 2008 e con una pena di otto anni

(AGI) - Catanzaro, 6 giu. - E' morto a Catanzaro Anselmo DiBona, ritenuto dagli inquirenti il capo della cosca dei"Gaglianesi", clan storico e piu' potente del capoluogocalabrese. Di Bona aveva 62 anni ed era malato da tempo. La suamorte arriva a pochi giorni di distanza dall'omicidio diDomenico Bevilacqua, alias "Toro seduto", capo dellacriminalita' rom della citta'. Di Bona aveva alle spallediversi procedimenti, ma in un solo caso era stato condannatoper il reato di associazione mafiosa e solo in primo grado. Lacondanna risale al 2008 e con una pena di otto anni e quattromesi, dal momento che l'operazione denominata "Revenge" avrebbeevidenziato il ruolo dello stesso Di Bona nellariorganizzazione del clan. L'omicidio di Bevilacqua e la mortedi Di Bona, a poche ore di distanza una dall'altra, rischianodi aprire nel capoluogo calabrese una guerra di mafia per lasuccessione. (AGI).