Italia-Emirati: a Roma la World arabian horse racing conference

(AGI) - Roma, 27 mag. - Oltre 500 delegati da 81 Paesi del mondo in rappresentan...

Italia-Emirati: a Roma la World arabian horse racing conference
 World arabian horse racing conference

(AGI) - Roma, 27 mag. - Oltre 500 delegati da 81 Paesi del mondo in rappresentanza dei 6 continenti si sono riuniti a Roma per la tre giorni di eventi della 7ma edizione del World arabian horse racing conference (Wahrc), promossa dal HH Sheikh Mansoor Bin Zayed Al Nahyan global arabian horse flat racing Festival. La conferenza, che si tiene all'Hotel Cavalieri Waldorf Astoria, sara' seguita domenica dall'"Emirati Race Day" all'ippodromo di Capannelle dove il Festival terra' le sue tre principali corse: Sheikh Zayed Bin Sultan Al Nahyan Cup, Sheikha Fatima Bint Mubarak Ladies World Championship e Sheikha Fatima Bint Mubarak Apprentice World Championship.
"Il Festival ha fissato standard elevati nelle sei precendenti edizioni e speriamo di rendere questo evento un'esperienza ancora piu' memorabile per tutti i partecipanti", ha affermato l'ambasciatore degli Emirati arabi uniti (Eau) in Italia, Saqer Nasser Ahmed Abdullah Al Raisi, ringraziando "le autorita' italiane e tutte le organizzazioni che hanno collaborato con noi per renderlo possibile".
Fitto il programma della tre giorni, con dibattiti, visite ed eventi, a partire dalla serata d'apertura che ha visto la partecipazione dell'8� reggimento Lancieri di Montebello, esibitosi nel suggestivo "Carosello di Lance". Uno spettacolo al quale hanno assistito, tra gli altri, il segretario generale della Farnesina, Elisabetta Belloni, il vice commissario generale del Comune di Roma, Camillo de Milato, e altri esponenti istituzionali, che si sono uniti all'ambasciatore emiratino e al direttore esecutivo del HH Sheikh Mansoor Bin Zayed Al Nahyan Global Arabian Horse Flat Racing Festival, Lara Sawaya. Sabato sara' la volta della cena di gala al "Parco del Pincio che per l'occasione sara' chiuso al pubblico", ha riferito Sawaya, annunciando tra l'altro la partecipazione al festival delle Scuderie Al Aweer di Khalid Khalifa Al Nabooda.
Per la prima volta, inoltre, la bandiera degli Emirati e' sventolata come emblema di pace al Vaticano, in occasione della speciale visita dei delegati della Wahrc ai Musei. Una presenza, ha sottolineato Abdulla Elreyes, direttore generale degli Archivi Nazionali emiratini, che "riflette il perseguimento della pace da parte degli Eau". Oggi, intanto, tre i panel di discussione alla Conferenza, "Media, pubbliche relazioni e comunicazione", "Donne nelle corse" e "Regole, condizioni e regolamentazioni". (AGI)
Rmo/Mau