Volkswagen: Codacons chiede sequestro dei contratti stipulati dalla bosch relativi al software per manomettere le emissioni

VOGLIAMO SAPERE QUANTE CASE AUTOMOBILISTICHE ABBIANO IN DOTAZIONE ANALOGA STRUMENTAZIONE. E SUBITO BLOCCO PUBBLICITA' VW IN ITALIA

Il Codacons sta preparando una istanza alle autorita' nazionali ed europee finalizzata a conoscere quante case automobilistiche abbiano in dotazione lo stesso software utilizzato da Volkswagen per manomettere le emissioni delle vetture diesel.

"Chiediamo il sequestro urgente di tutti i contratti stipulati dalla Bosch, azienda produttrice dei sistemi di iniezione common rail per i motori diesel della Vw, con le case automobilistiche - spiega il presidente Carlo Rienzi - La societa' tedesca si e' tirata fuori dallo scandalo, affermando di aver solo fornito i componenti e di non avere nulla a che fare con l'assemblaggio degli stessi, ma e' necessario capire quante altre aziende dell'auto abbiano a disposizione il medesimo software utilizzato dalla Volkswagen, e siano quindi potenzialmente in grado di realizzare analoghe falsificazione delle emissioni. Una volta individuate le case automobilistiche tramite i contratti di vendita della Bosch, andranno eseguite approfondite verifiche anche sulle autovetture da esse prodotte".

Il Codacons chiede inoltre oggi a Rai, Mediaset, Sky e La7 la sospensione immediata degli spot della Volkswagen, che in questi giorni continuano ad imperversare sui canali televisivi italiani, almeno fino a che non sara' stata fatta piena chiarezza sul grave scandalo automobilistico.

24 settembre 2015