Unioni civili: riconosciuti i diritti  delle coppie omosessuali e delle unioni di fatto

(Federconsumatori) - Sanato finalmente un insensato vuoto normativo e disciplinati diritti e doveri di coppie e conviventi.
 
In seguito ad un percorso lungo e accidentato, finalmente anche il nostro Paese riconosce i legami affettivi e definisce diritti, doveri e responsabilità delle coppie omosessuali e dei conviventi di fatto.  
 
Di particolare rilievo il dovere alla coabitazione e all’assistenza morale e materiale, l'obbligo a far fronte ai bisogni comuni, il riconoscimento del diritto reciproco di  visita ed assistenza in caso di malattia e ricovero, e di accesso alle informazioni sanitarie nonché la possibilità di ciascun convivente di designare l'altro quale suo rappresentante per decidere in materia di salute, donazione organi ecc. Altrettanto importante, inoltre, è il diritto del  partner alla reversibilità della pensione e all’eredità nel caso delle unioni civili. 
 
Federconsumatori plaude all’approvazione di una legge che, nonostante alcuni limiti – come l’assenza di disposizioni in materia di adozioni – rappresenta una vera conquista in materia di diritti civili fino a questo momento insensatamente  e ingiustamente negati e segna un grande passo avanti per il nostro Paese.