Tutela mare: un protocollo tra Comune Riccione e Federconsumatori

Azioni condivise per mantenere alta l’attenzione verso il nostro mare.

(Federconsumatori) - La salvaguardia della balneazione e il monitoraggio puntuale del nostro mare, con un’adeguata informazione ai nostri turisti, rappresentano per una località turistica come Riccione una oggettiva e imprescindibile condizione per affrontare in tutta sicurezza la stagione estiva ai nastri di partenza. Comune di Riccione e Federconsumatori sono in procinto di firmare un protocollo d’intesa per lo sviluppo di azioni sinergiche destinate a tutelare, valorizzare e promuovere reciprocamente un’attività di monitoraggio e d’informazione su questo importante tema. 

    Tra i punti principali che verranno inseriti e considerati nel protocollo è prevista l’individuazione di attività comuni e la promozione di incontri per una corretta e adeguata informazione rivolta ai turisti provenienti da varie parti d’Italia. Considerata la vicinanza ai cittadini e autorevolezza di Federconsumatori, il protocollo prevede l’assunzione di interventi di interscambio a sostegno di iniziative nel settore dell’ambiente a partire dalla qualità delle acque. Uno strumento in più che il Comune di Riccione intende adottare per far si che le sue acque siano costantemente monitorate per assicurare sempre la maggior sicurezza ai turisti che la scelgono come meta di vacanza.

    Per il Presidente di Federconsumatori Rosario Trefiletti "La salvaguardia della salute e della sicurezza dei cittadini è, da sempre, tra le nostre massime priorità. Per questo consideriamo estremamente positivo questo accordo, che, tra l'altro, contribuisce a valorizzare l'offerta turistica in una meta vacanziera tra le più gettonate nel nostro Paese. Iniziative di questo tipo devono essere promosse e estese all'intero territorio nazionale, nell'ottica di favorire un rapporto trasparente, chiaro e corretto con le istituzioni locali, pronte a fornire tempestive informazioni utili a tutelare la salute ed il benessere dei cittadini".