Traghetto Europalink: urto contro gli scogli a Corfu'

FEDERCONSUMATORI PERONTA ALLA CLASS ACTION PER CHIEDERE RISARCIMENTO A FAVORE DEI PASSEGGERI

L'odissea dei 797 passeggeri del traghetto Minoan Lines - Grimaldi che nella notte del 21 settembre e' finito contro gli scogli al largo di Kerkyra e' terminata solo alle 20:30 del 22 settembre, data in cui sono rientrati ad Ancona tramite altro traghetto Cruise Olympia.

La Federconsumatori sta seguendo l'evoluzione dell'inchiesta penale aperta a causa dell'accaduto, nonche' quella delle autorita' marittime greche, contemporaneamente all'indagine del Registro Navale Italiano, poiche' Europalink (il traghetto coinvolto) e' iscritto nel compartimento marittimo di Palermo.

Il traghetto e' uno dei ro-ro piu' grandi d'Europa e ha subito, in due anni, due incidenti: quello del 21 settembre ultimo scorso e quello del 4 gennaio 2013, quando un'elica si stacco' improvvisamente dallo scafo e ando' a finire contro la fiancata mentre il traghetto era in navigazione da Brindisi verso la Grecia.

La situazione appare allarmante per la sicurezza dei passeggeri, motivo per cui e' ferma intenzione della Federconsumatori avviare una class action per chiedere il risarcimento di tutti i danni subiti dai passeggeri di cui deve rispondere la compagnia responsabile.

Per tali ragioni si invitano tutti i passeggeri coinvolti a prendere contatti con la nostra Associazione chiamando lo 06 42020755 o scrivendo alla mail: v.pizzi@federconsumatori.it per avere tutte le informazioni del caso. Il modulo per la richiesta di adesione e' presente sul sito www.federconsumatori.it

23 settembre 2014