Taxi lascia a piedi Pancalli, citta' torino chiede scusa

UNC: LE SCUSE NON BASTANO, VA REVOCATA LICENZA A TASSISTA.  GLI UTENTI DEVONO POTER RECENSIRE I TASSISTI

L'assessore del Comune di Torino, Domenico Mangone, a nome della citta', si e' dichiarato costernato per lo spiacevole episodio subi'to dal presidente del Comitato paralimpico, Luca Pancalli, lasciato a piedi da un tassista, riaffermando, al contempo  lo spirito di accoglienza della collettivita' torinese, evidenziando che si tratta di un caso isolato e che sara' approfondita la vicenda.

"Le scuse non bastano!" ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell'Unione Nazionale Consumatori.

"Al di la' del fatto che sarebbe stato meglio chiedere scusa e stop, senza la solita litania del caso isolato, che tutti gli altri sono buoni, e cosi' via, le scuse stanno a zero! In questi casi va revocata la licenza del tassista e se il regolamento non lo consente, vuol dire che c'e' una colpa grave in chi l'ha stilato!" ha proseguito Dona.

L'associazione di consumatori chiede a tutti i comuni italiani, non solo a Torino, quindi, di prevedere la possibilita' per gli utenti di recensire l'autista, cosi' da comminare sanzioni per i tassisti che superano un certo numero di lamentele" ha concluso Dona.

L'UNC ricorda che la possibilita' di recensire il guidatore oggi gia' avviene per chi usa forme di mobilita' alternativa, ossia quei servizi che l'Autorita' di Regolazione dei Trasporti (Art) ha definito servizi tecnologici per la mobilita' (STM), come il car sharing. Anche per queste ragioni, oltre che per la convenienza economica, queste formule di trasporto stanno avendo grande successo

17 settembre 2015