Saldi: Confesercenti, andamento fiacco, bene solo mete turismo

(Codacons) - commercianti confermano nostre previsioni. Saldi oramai inutili, vanno abrogati. Serve liberalizzare gli sconti

I commercianti confermano in pieno le previsioni del Codacons sull’andamento dei saldi estivi, con Confesercenti che certifica un andamento fiacco degli sconti di fine stagione e risultati al di sotto delle attese.
“Attraverso la nostra indagine sui saldi avevamo previsto come non si sarebbe verificata alcuna impennata delle vendite, con una spesa procapite stabile rispetto allo scorso anno – spiega il presidente Carlo Rienzi – I dati di Confesercenti confermano in pieno le stime del Codacons, e dimostrano che i saldi sono oramai superati, obsoleti e inutili: per far ripartire il commercio occorre liberalizzare gli sconti, abrogando i saldi di fine stagione e lasciano ai negozianti la facoltà di scegliere quando scontare la propria merce durante tutto l’anno” – conclude Rienzi.