Rai: ok cda ad autoregolamentazione stipendi. Codacons, tutto rimane come prima

Rai continuera’ a strapagare dirigenti. Deroghe vanno eliminate.

(Codacons) - Niente di nuovo sul fronte degli stipendi Rai, e il regolamento sulle retribuzioni dei dirigenti approvato oggi dal cdA dell’azienda sembra più una presa in giro che una rivoluzione. Lo afferma il Codacons, che spiega:

“Non capiamo dove sia la differenza con il passato, considerato che il regolamento non apporta alcun limite ai compensi dei manager e nessuna miglioria – afferma il presidente Carlo Rienzi – Già oggi infatti i compensi Rai superano il tetto dei 240mila euro, e il nuovo regolamento continuerà a permettere lo sforamento, prevedendo per alcune figure la possibilità di andare oltre il limite ''in modo variabile e per un tempo determinato''. Tutte le deroghe al tetto sugli stipendi vanno eliminate, e semmai la Rai farebbe bene a legare i compensi ai risultati concreti ottenuti dai dirigenti, in modo da premiare chi lavoro di più e meglio” – conclude Rienzi.