PA: credito telefonico per pagare bollette e multe

BENE MISURA MA NO A COSTI AGGIUNTIVI PER UTENTI. SAREBBE REGALO A COMPAGNIE TELEFONICHE

Bene per il Codacons la possibilita', introdotta da un emendamento al ddl P.A, di consentire pagamenti di bollette e multe verso l'amministrazione attraverso il credito telefonico, ma non devono in alcun caso essere previsti costi aggiuntivi per gli utenti.

"Introdurre metodi alternativi di pagamento favorisce i cittadini, offrendo loro nuove e piu' comode possibilita' - spiega il Presidente Carlo Rienzi -Tuttavia non devono essere previsti costi aggiuntivi a carico degli utenti che sceglieranno di saldare multe e bollette tramite il credito telefonico, ne' balzelli in favore dei gestori telefonici, perche' in tal caso si determinerebbe un enorme ed ingiustificato regalo alle societa' della telefonia, che verra' contrastato in ogni sede dal Codacons" - conclude Rienzi.

18 giugno 2015



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it