Ocse: taglia pil italia, in 2014 -0,4%, unico in G7

CODACONS: PEGGIOR DATO DEGLI ULTIMI 14 ANNI, RIPRESA SEMPRE PIU' LONTANA

Il dato sul PIL italiano in calo dello 0,4% nel 2014 e' il peggiore degli ultimi 14 anni - afferma il Codacons, commentando le previsioni dell'Ocse - Si tratta di una vera e propria debacle per il paese, che avra' conseguenze pesanti per le famiglie, e le cui responsabilita' vanno ricercate innanzitutto nell'opera sconsiderata della classe politica.  Tutti gli indicatori economici sono negativi: vendite, consumi, potere d'acquisto sono in costante calo, mentre aumenta il debito pubblico, la pressione fiscale, la disoccupazione giovanile e i fallimenti aziendali. In tale contesto, la ripresa economica appare sempre piu' un miraggio, e il 2014 chiudera' con un bilancio pesantissimo.

"Questo e' il risultato delle scelte operate dagli ultimi governi, che hanno aumentato la tassazione e imposto manovre "lacrime e sangue", deprimendo i consumi e impoverendo le famiglie - afferma il Presidente Carlo Rienzi - Per uscire dal tunnel ci vorranno ancora molti anni e una seria politica economica che riduca la pressione fiscale e aumenti il potere d'acquisto dei cittadini".

15 settembre 2014