Metro A, Codacons: misura e' colma. Esposto in procura per il reato di truffa aggravata

MAGISTRATURA ACCERTI SE VENDITA BIGLIETTI E ABBONAMENTI A FRONTE DI SERVIZIO SCADENTE POSSA CONFIGURARE REATI

IL CODACONS PUBBLICA SUL WEB I VIDEO DELLA DISPERAZIONE DEI PASSEGGERI

"La misura e' oramai colma e crediamo non sia piu' possibile rimandare una indagine approfondita da parte della magistratura su cosa si nasconda alla base dei continui disservizi della metropolitana romana". Lo afferma il presidente Codacons, Carlo Rienzi, commentando l'ennesima interruzione del servizio sulla linea A.

Presenteremo oggi stesso un esposto alla Procura della Repubblica di Roma,  stavolta non per interruzione di servizio, ma per un reato ancora piu' grave: quello di truffa aggravata - spiega l'associazione - Vogliamo capire se la vendita di biglietti e abbonamenti Atac a fronte di un servizio che, come dimostrano i tanti disagi degli ultimi mesi, viene fornito non sempre in modo puntuale e costante, con un livello qualitativo oggettivamente scadente e con carenze strutturali che appaiono evidenti, possa configurare fattispecie penalmente rilevanti a danno della collettivita'.

Intanto il Codacons ha pubblicato sul web i "video della disperazione" dei passeggeri, registrati questa mattina all'interno e fuori della stazione Anagnina della metro A, che dimostrano la rabbia dei cittadini e il caos scoppiato alla fermata.

I video sono visibili al seguente link:

https://www.youtube.com/watch?v=VGOV8fm-6M8&feature=youtu.be