Istat, migliora deflazione, a febbraio -0,2%

CODACONS: NON BASTA. MIGLIORAMENTO E' DOVUTO SOLO A RINCARO DELL'ORTOFRUTTA PER MALTEMPO E A RIPRESA PETROLIO

Un timido segnale di miglioramento che tuttavia non basta ad uscire dall'emergenza deflazione. Lo afferma il Codacons, commentando i dati diffusi oggi dall'Istat.

"La riduzione della deflazione dal -0,6% di gennaio al -0,2% di febbraio e' attribuibile unicamente alle tensioni registrate nei prezzi dell'ortofrutta, i cui listini hanno subito forti rincari al dettaglio a seguito del maltempo abbattutosi nelle scorse settimane in Italia. Non a caso l'Istat segnala come i prezzi dei vegetali freschi abbiano subito aumenti dell'11,2% - spiega il presidente Carlo Rienzi - Ma alla base del calo della deflazione vi e' anche la ripresa del petrolio con le relative conseguenze sul fronte energetico e dei trasporti. Questi sono i fattori che portano oggi l'inflazione al -0,2%, mentre ancora non si assiste ad una decisa ripresa dei consumi da parte delle famiglie in grado di riportare i prezzi fuori dalla deflazione" - conclude Rienzi.

27 febbraio 2015