Istat: debito 2014 sale a 132,1%, record da 1995

CODACONS: CON QUESTI DATI RIPRESA ECONOMICA E' UNA CHIMERA. MISURE FALLIMENTARI HANNO PRODOTTO UNICAMENTE PRESSIONE FISCALE

Con un debito pubblico salito ai livelli record dal 1995 attestandosi al 132,1% del Pil, un deficit al 3% e una pressione fiscale che nel 2014 ha raggiunto il 43,5% del Pil, la ripresa economica dell'Italia non e' altro che una chimera. Lo afferma il Codacons, commentando i dati diffusi oggi dall'Istat.

"I numeri negativi dell'istituto di statistica sono lo specchio di una politica fallimentare, fatta di misure sbagliate che non hanno in alcun modo migliorato i conti del paese, e di provvedimenti iniqui, perche' hanno prodotto un inasprimento della pressione fiscale che al contrario sarebbe dovuta scendere - afferma il presidente Carlo Rienzi - Un quadro generale deprimente di cui fanno le spese le famiglie, costrette a pagare piu' tasse, ricevere meno servizi e subire gli effetti di una crisi che l'incapacita' della classe politica aggrava notevolmente" - conclude Rienzi.

2 marzo 2015