Inflazione: Istat, frena a 0,1% per famiglie con minore spesa

CODACONS: PERDITA POTERE D'ACQUISTO FRENA CONSUMI. SUBITO INTERVENTI PER FAMIGLIE MENO ABBIENTI

I prezzi dei beni in deflazione dello 0,1% nel secondo trimestre 2014 e' il risultato di una lunga e inesorabile erosione del potere d'acquisto delle famiglie, specie quelle a reddito medio-basso, che ha ridotto al lumicino i consumi impedendo una ripresa dell'economia.

Lo afferma il Codacons, commentando i dati diffusi oggi dall'Istat.

"A pagare le spese di tale situazione, sono soprattutto i nuclei meno abbienti, che hanno dovuto tagliare i consumi non solo su beni secondari, ma anche su quelli primari come gli alimentari - afferma il presidente Carlo Rienzi - La deflazione attesta quindi la grave crisi vissuta dagli italiani e dalla nostra economia, perche' se le famiglie non comprano i prezzi scendono, le industrie non producono, le piccole aziende falliscono e la disoccupazione aumenta. Servono interventi mirati a ridare capacita' d'acquisto ai nuclei familiari meno abbienti, che piu' di tutti risentono della crisi economica ancora in atto"

22 luglio 2014