Inflazione: Istat, a settembre +0,3% su anno, -0,3% mese

UNC: IMPENNATA DEL CARRELLO DELLA SPESA, STANGATA DI 101 EURO PER UNA FAMIGLIA DI 4 PERSONE

Secondo i dati provvisori resi noti oggi dall'Istat, a settembre l'indice dei prezzi al consumo diminuisce dello 0,3% rispetto agosto e aumenta dello 0,3% nei confronti di settembre 2014.

"Il dato piu' preoccupante e' l'impennata dei pezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona che aumentano dello 0,6% su base mensile e dell'1,3% su base annua, in decisa accelerazione rispetto ad agosto" ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell'Unione Nazionale Consumatori.

"L'incremento dei prezzi del carrello della spesa e' allarmante. Una stangata per le famiglie italiane. Per una tradizionale famiglia, una coppia con 2 figli, l'aumento dell'1,3% significa pagare, in termini di aumento del costo della vita, 101 euro in piu' su base annua" ha proseguito Dona.

Secondo i calcoli dell'Unione Nazionale Consumatori, l'incremento dell'1,3% determina, su base annua, un aumento, per la sola spesa di tutti i giorni, di 93 euro per una coppia con 1 figlio (cfr tabella 1), 85 euro in piu' per una coppia senza figli tra 35 e 64 anni, 51 euro per un pensionato con piu' di 65 anni, 55 euro per un single con meno di 35 anni.

"Una spesa aggiuntiva che chi e' gia' al limite non si puo' permettere. 100 euro in piu' possono mandare in tilt il bilancio di una famiglia. Ad essere danneggiate maggiormente, tanto per cambiare, le famiglie piu' numerose" ha concluso Dona.

 
Tabella: spesa aggiuntiva per aumento prezzi carrello della spesa (valori in euro)

TIPOLOGIA FAMILIARE

single

< 35 anni

pensionato

> 65 anni

coppia s.f.

35-64

coppia s.f.

< 35

coppia s.f.

> 65

coppia

1 figlio

coppia

2 figli

Spesa aggiuntiva

55

51

85

75

78

93

101

Fonte: UNC su dati Istat

30 settembre 2015