Industria: produzione agosto +4,1%,balzo top da 5 anni

(Unione Nazionale Consumatori) -  Ottima notizia, ma scendono ancora i beni di consumo 

Dal 2008 crollo del 40,3% per i beni di consumo durevoli

Secondo i dati resi noti oggi dall'Istat, la produzione industriale  ad agosto cresce dell'1,7% rispetto a luglio 2016 e del 4,1% rispetto ad agosto 2015 nei dati corretti per gli effetti di calendario. E' l'aumento tendenziale maggiore da cinque anni, a partire da agosto 2011.
"Ottima notizia. Si tratta di un dato indiscutibilmente positivo" afferma Massimiliano Dona, Segretario dell'Unione Nazionale Consumatori.
"Evidenziamo, comunque, che i beni di consumo sono ancora in calo su base annua dell'1,3% nei dati corretti per gli effetti di calendario. Se poi confrontiamo i dati oggi con quelli pre-crisi, allora la strada da percorrere è ancora lunghissima. Rispetto ad agosto 2007, la produzione industriale registra una caduta dell'11,7%" prosegue Dona
Secondo lo studio dell'Unione Nazionale Consumatori (cfr tabella), da agosto 2007 ad agosto 2016, a fronte di un ribasso del 6,5% dei beni di consumo nel loro complesso, quelli durevoli registrano un crollo record  del 40,3%. 
"Un dato che la dice lunga sul fatto che durante la crisi le famiglie sono state costrette a rinunciare agli acquisti dei beni più costosi, quelli durevoli appunto. Ora, rispetto ad agosto 2015, si registra per questa voce un rialzo dello 0,6%. Una novità positiva, questa inversione di tendenza. Ma certo la risalita sarà lunga e faticosa se si pensa che in soli due anni, rispetto ad agosto 2014, la riduzione è del 6,4%, ossia più di 10 volte l'aumento registrato su agosto 2015" conclude Dona.

Tabella: indice della produzione industriale (base 2010 = 100), dati corretti per gli effetti di calendario

 

Ago

2007

Ago

2014

Ago

2015

Ago

2016

Differenza %

2016/2007

Differenza %

2016/2014

Differenza %

2016/2015

Beni intermedi

66,1

49,1

48,4

52,1

-21,2

6,1

7,6

Beni strumentali

63,3

49,1

51,1

57,5

-9,2

17,1

12,5

Beni di consumo durevoli

53,9

34,4

32

32,2

-40,3

-6,4

0,6

Beni di consumo  non durevoli

74,6

73,2

73,7

72,6

-2,7

-0,8

-1,5

Beni di consumo

71,1

67,3

67,4

66,5

-6,5

-1,2

-1,3

Energia

100,9

85,1

88,1

84,5

-16,3

-0,7

-4,1

TOTALE INDUSTRIA (*)

69,8

58,3

59,2

61,6

-11,7

5,7

4,1

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su elaborazione dati Istat
(*) escluse costruzioni