Incidente metro roma, Codacons: gravissimo

INDAGARE SULLA SICUREZZA DEI TRASPORTI NELLA CAPITALE ASSOCIAZIONE PRESENTA OGGI STESSO ESPOSTO IN PROCURA PER ATTENTATO ALLA SICUREZZA DEI TRASPORTI E AVVIA AZIONE RISARCITORIA PER PASSEGGERI

Un incidente gravissimo che deve portare ad indagare sulla sicurezza dei trasporti pubblici nella capitale. Lo afferma il Codacons, annunciando un esposto in Procura a seguito dello scontro tra due convogli della metro B avvenuto oggi a Roma.

"Presentiamo oggi stesso un esposto alla Procura di Roma per attentato alla sicurezza dei trasporti, chiedendo di accertare le cause del gravissimo incidente e verificare i sistemi di sicurezza della linea metropolitana - afferma il presidente Carlo Rienzi - Vogliamo inoltre sapere se sulle linee metro della capitale vi siano misure di emergenza in grado di prevenire collisioni ed incidenti anche in caso di errore umano, e se vi sia stato il rispetto di tutti i protocolli di sicurezza".

Il Codacons lancia inoltre una azione risarcitoria in favore dei passeggeri. "Tutti gli utenti presenti sui due convogli coinvolti nello scontro hanno diritto al risarcimento anche in assenza di danni fisici, solo per la paura, lo stress e i rischi subiti - spiega Rienzi - In tal senso invitiamo i passeggeri ad inviare una mail all'indirizzo info@codacons.it per ottenere l'assistenza legale del Codacons nell'azione risarcitoria".

5 giugno 2015