Ilva: Autorità energia, rischi aumento bollette famiglie. UNC, gravissimo, governo chiarisca

Da luglio 42 euro in più per luce e gas.

 

(Unione Nazionale Consumatori) - L'allarme lanciato dall'Autorità per l'Energia, secondo la quale il decreto Ilva rischia di provocare un aumento delle bollette elettriche di famiglie e imprese, è gravissimo. "Il Governo chiarisca immediatamente e faccia dietrofront se l'ipotesi dell'Authority fosse confermata. A luglio c'è già stata una stangata per il costo dell'energia pari a 42 euro. L'aumento della luce del 4,3%, per una famiglia tipo, significa un incremento della bolletta pari a 22 euro su base annua, mentre il rialzo del gas, pari all'1,9%, equivale ad un aggravio annuo di 20 euro. Tra luce e gas, insomma, una famiglia pagherà 42 euro in più, una cifra spropositata. Se a questo aggiungiamo che l'Italia è già al quarto posto in Europa per il costo dell'energia, il quadro è completo!" afferma Massimiliano Dona, Segretario dell'Unione Nazionale Consumatori. 

    L'Unione Nazionale Consumatori ricorda, infatti, che, secondo gli ultimi dati Eurostat, il costo del gas in Italia è il quarto più alto nell'Ue a 28 dopo Svezia, Portogallo e Spagna, mentre quello della luce è il quarto dopo Danimarca, Germania e Irlanda.