Giubielo: Codacons chiede al comune di partecipare alle decisioni sugli interventi da attuare

CITTADINI NON SIANO TAGLIATI FUORI DALLE SCELTE DELL'AMMINISTRAZIONE O POSSIBILI RICORSI COME PER COLOSSEO E ZTL

Il Codacons chiede oggi al sindaco di Roma,  Ignazio Marino,  di prevedere la partecipazione dell'associazione degli utenti a tutte le decisioni relative al Giubileo straordinario annunciato da Papa Francesco.
"L'anno santo straordinario lanciato dal Pontefice comporterà inevitabilmente uno sforzo enorme per Roma, con cambiamenti importanti per i cittadini e misure eccezionali volte a garantire lo svolgimento dall'evento - spiega il Presidente Carlo Rienzi - Proprio in considerazione del fatto che le decisioni dell'amministrazione avranno effetti diretti sulla città e sui romani, crediamo sia doveroso consentire la loro partecipazione a tutte le scelte che saranno prese di qui in avanti. In tal modo gli utenti potranno apportare un contributo essenziale sul fronte delle criticità da risolvere,  essendo i principali fruitori dei servizi e le prime vittime dei tanti problemi della città - prosegue Rienzi - e si eviteranno ricorsi e contenziosi in caso di decisioni errate o controverse, come successo per il Colosseo o le tariffe Ztl".

14 marzo 2015