Ferrovie: Codacons ricorre al Tar contro eliminazione abbonamenti per treni alta velocita'

(Codacons) - Se aboliti abbonamenti dovranno essere ripristinati treni normali

Il Codacons ricorrerà al Tar di Torino in appoggio dei pendolari contro la decisione di Ntv di eliminare gli abbonamenti per i treni ad alta velocità,  e contro la possibile abolizione anche sui collegamenti Trenitalia a partire dal 2017. 
"Si tratta di una decisione che danneggia in modo evidente chi utilizza quotidianamente i treni per recarsi a lavoro o per motivi di studio - spiega il presidente Carlo Rienzi - Un evidente squilibrio aggravato dal fatto che sulle rotaie italiane sono stati progressivamente eliminati i treni locali e regionali a tutto vantaggio dell'alta velocità,  più redditizia per i gestori ferroviari. Cosi se da un lato i pendolari sono costretti ad utilizzare i treni veloci perché non esistono alternative, dall'altra vengono aboliti abbonamenti e vantaggi per i passeggeri, con una sproporzione abnorme che danneggia pesantemente gli utenti".
"Per tale motivo - prosegue Rienzi - se si vogliono eliminare gli abbonamenti ferroviari, dovranno necessariamente essere ripristinati i normali collegamenti a velocità" standard" cancellati negli ultimi anni. Tesi che porteremo al Tar a sostegno dei pendolari".