“Fasce deboli e servizi pubblici locali- Quali tutele per una vita sostenibile delle famiglie” Tavolo di lavoro

(Cittadinanzattiva) - In un contesto di crisi economica che ha contribuito a determinare una contrazione delle risorse destinate dallo Stato agli Enti locali, la ricerca “Fasce deboli e servizi pubblici locali- Quali tutele per una vita sostenibile delle famiglie” fotografa gli effetti della riduzione o del peggioramento della qualità dei servizi offerti alla cittadinanza e l’eventuale aumento costante delle tariffe a carico degli utenti finali.
La chiave di lettura di questa ricerca è la famiglia e gli eventuali ostacoli, criticità e costi che è chiamata a sostenere nella vita quotidiana.
Il quesito che ci poniamo è se la stessa famiglia non sia da considerarsi una fascia debole e quale sistema di welfare è opportuno ridefinire.
 
L’iniziativa è stata sviluppata all’interno del programma di ricerca “Gli scenari del welfare” promosso dal Forum ANIA-Consumatori, una fondazione costituita dall'ANIA che ha l'obiettivo di facilitare e rendere ancor più costruttivo e sistematico il dialogo tra le imprese assicuratrici e i consumatori. Un luogo dedicato, in cui le compagnie di assicurazione e il mondo dei consumatori si confrontano, dialogano e costruiscono insieme. In questi ultimi anni, le attività del Forum si sono principalmente concentrate sul tema del welfare e la vulnerabilità economica delle famiglie.

“Fasce deboli e servizi pubblici locali- Quali tutele per una vita sostenibile delle famiglie”
Tavolo di lavoro
 
Istituto Luigi Sturzo, sala Giovanni da Udine, via delle Coppelle, 35
Roma, 28 settembre 2016 
 
Ore 11.00 - Apertura dei lavori
Giacomo Carbonari – Segretario Generale Forum ANIA-Consumatori
Tina Napoli – Responsabile politiche dei consumatori Cittadinanzattiva
 
Ore 11.20 - Presentazione della ricerca
Tiziana Toto - Responsabile Osservatorio prezzi e tariffe Cittadinanzattiva
 
A seguire dibattito
Donata Monti - Presidente Proseguo
Annalisa Gramigna – Ricercatrice Cittalia, Fondazione Anci