Enit, Christillin e' il nuovo Presidente, plauso dell'Adoc, ora ci sono tutte le premesse per il rilancio del turismo

Evelina Christillin e' il nuovo Presidente dell'Enit, Agenzia nazionale per il turismo. L'Adoc accoglie con soddisfazione la nomina di una professionista che gia' con il Museo Egizio e le Olimpiadi invernali di Torino ha saputo mettere in mostra le proprie competenze.

"Apprezziamo la nomina a Presidente dell'Enit di Evelina Christillin, un profilo altamente professionale e competente, come gia' dimostrato in passato con la gestione del Museo Egizio e dei Giochi Olimpici invernali di Torino - dichiara Lamberto Santini, Presidente - ora crediamo ci siano tutte le premesse necessarie affinche' il turismo torni a crescere e a svilupparsi. Il primo passo e' rinforzare la rete infrastrutturale dei trasporti sull'intero territorio nazionale, in modo da poter collegare piu' facilmente e velocemente le aree ad alto potenziale turistico, in particolare il Sud Italia, con i principali hub italiani, come l'aeroporto di Fiumicino. Per rilanciare il turismo bisogna poi ripartire dell'ABC: Ambiente-Benessere-Cultura, recuperando e valorizzando il nostro immenso patrimonio storico, artistico, paesaggistico ed enogastronomico. Ci sono molte zone di enorme interesse turistico che nel corso degli anni sono state abbandonate, lasciate a se' stesse o che non sono mai state valorizzate. Non possiamo piu' disperdere questo immenso valore aggiunto del nostro Paese, occorre rendere efficiente ed efficace l'intera filiera del turismo, a partire dalle infrastrutture ricettive, che devono essere di alta qualita' e con una normativa gestionale omogenea, fino al territorio d'interesse. Un turismo efficiente permette al Paese di potersi rimettere in piedi e di tamponare la crisi occupazionale, soprattutto quella giovanile. Come Adoc abbiamo piena fiducia nelle capacita' del nuovo Presidente, certi che sapra' ridare slancio all'intero settore".

Roma, 24 giugno 2015



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it