Daniza, Adoc sotto choc per morte dell'orsa, dramma ambientale e etico

"Siamo esterrefatti dalla morte dell'orsa Daniza, e' stato commesso un atto eticamente sbagliato, profondamente sbagliato". Cosi' Lamberto Santini, Presidente dell'Adoc, commenta la notizia della morte dell'orsa Daniza, avvenuta per una dose eccessiva di narcotici.

"La profonda mancanza di rispetto per l'animale e i suoi cuccioli, per l'ambiente e per i principi etici a questo connessi e' inaccettabile. Daniza e' stata oggetto dell'intervento nel suo ambiente naturale,  e' stato commesso un'"accanimento terapeutico" a nostro avviso sproporzionato alle reali esigenze.  L'antropizzazione massiva del territorio spessa comporta l'aumento delle probabilita' di incontri con le persone da parte degli animali ma prevedere soluzioni aggressive come quella adottata e' immorale".

Roma, 11 settembre 2014